DOVE VUOI ANDARE OGGI?

ovvero come procurarsi un sistema operativo Linux


La prima domanda che probabilmente vi ponete è come procurarsi un sistema operativo Linux funzionante su proprio computer.


Linux è gratuito. Ma non tutti i canali di distribuzione lo sono. Linux viene fornito sotto forma di una distribuzione.


A questo punto vi domanderete che cosa è una distribuzione?


La risposta è molto semplice, una distribuzione non è altro che un insieme di strumenti, fatti appositamente da qualcuno, per rendere l'installazione e la configurazione del sistema operativo il più semplice possibile.


E' possibile ottenere una distribuzione Linux:


Gli strumenti di installazione e di configurazione non sono gli stessi per ogni distribuzione. Ognuna di esse crea i propri strumenti nella maniera che ritiene più opportuna, e spesso anche in base al target di utenza che vuole raggiungere.


INFO: Linux è un sistema operativo nato per operare in un ambiente di reti. Si basa su Unix ed ne ha ereditato l'impostazione spartana e minimale. Dato che nelle reti il testo semplice è la soluzione migliore, tutti i file dati e di configurazione sono salvati in semplice testo. Questo rende la gestione e modifica di tali file estremamente semplice, eseguibile con un normale editor di testo.

Questo implica che, ogni volta installerete una distribuzione “diversa” nel vostro computer, dovrete anche prendere confidenza con il nuovo software di installazione e di tutti gli strumenti di configurazione che vi sono state inseriti. Ci sono anche distribuzioni molto spartane, ma non per questo meno potenti, che non hanno un'interfaccia utente grafica (Graphic User Interface), o strumenti di configurazione automatici. Le vedremo più in dettaglio in seguito.

Ora potrebbe sorgere un dubbio, ossia quello di credere che ogni distribuzione “sia un Linux diverso”. Molto spesso si sentono delle persone chiedere: “Ma quale Linux è meglio? Debian ... Slackware ... ?”. Beh se qualcuno pone questa domanda significa che non ha capito ancora cosa sia una distribuzione.


Chiariamo subito un concetto fondamentale: “Linux è uno solo, ed è lo stesso per tutte le distribuzioni”.


SUGGERIMENTO: Linux ha la fama di non essere semplice da installare. Le ultime distribuzioni di Linux hanno introdotto da diverso tempo nei loro programmi di installazione sistemi automatici di partizionamento e rilevamento configurazione del vostro computer. Scegliete una distribuzione facile da installare e soprattutto leggete attentamente le istruzioni fornite prima di procedere. Importante, come in tutte le installazioni, fare una copia di riserva dei propri dati e porli in un posto sicuro!

Qualsiasi distribuzione voi installate nel vostro computer, alla fine avrete sempre e comunque un sistema operativo Linux. Quindi tutte le distribuzioni hanno in comune questo. Tutte contengono un kernel Linux e tutte contengono i programmi da linea di comando per amministrare il sistema. E in tutti i casi sono esattamente gli stessi! Il kernel gestisce le attività come l'accesso a basso livello all' hardware, condivisione delle risorse, compresa la gestione della memoria, input/output, sicurezza, gestione degli utenti e permessi.


Con “Linux” si intende solo il cuore o kernel del sistema operativo, il resto di una distribuzione Linux è composta da una serie di utility, driver, interfacce utenti e programmi che forniscono e completano le altre funzioni. Ci sono tante distribuzioni, perché ognuna di esse ha voluto interpretare l'installazione, la configurazione e l'aggiornamento di Linux in maniera differente. Questo vuol dire anche che troveremo diversi tipi di “pacchetti” usati per l'installazione, che magari vanno bene su una distribuzione, ma non vanno più bene su un altra.

1